Giampiero Falzone, Pd Bologna,Pd Calderara, Irene Priolo, elezioni calderara di reno, Il futuro prende forma, federconsumatori, federconsumatori bologna, Avv. Giampiero Falzone, Irene Priolo Sindaco, pd lippo giampierofalzone | blogpdnetwork
.
Annunci online

Consigliere comunale PD a Calderara di Reno

26 maggio 2012
La Sanità a Bologna…alcuni paradossali disservizi che ti lasciano senza parole….

           

La Sanità a Bologna…alcuni paradossali disservizi che ti lasciano senza parole….

Calderara di Reno, 26/05/2012

Lettera aperta

all’Assessore Giunta Regionale Politiche per la salute Carlo Lusenti

e.p.c

agli Organi di stampa

In questi giorni, a causa di un lieto evento, sto vivendo la sanità locale in prima persona ed in maniera continua. Sinceramente, sia come cittadino che professionalmente come avvocato di Federconsumatori che si occupa da sempre dei diritti dei consumatori-utenti, non pensavo che fossimo in uno stato organizzativo (e paradossale) come quello che descriverò. Pur rimanendo l’alto profilo di professionalità e ricerca che contraddistingue la sanità bolognese, non posso fare a meno di rilevare situazioni, vissute in prima persona in meno di 48 ore, che vanno al di la della normalità e che meritano di essere denunziate, capite e risolte. Così, infatti, direi che non va bene…

Ecco i fatti, degni di una sceneggiatura.

Il ginecologo, appurata la gravidanza di mia moglie, prescrive degli esami di routine in questi casi, alcuni dei quali peraltro vanno fatti entro un determinato tempo, perché necessari per accertare eventuali anomalie e/o problematiche sul feto.

Primo esame Bi-test (test combinato). Chiamiamo al Sant’Orsola, risposta “è tutto pieno, mi dispiace”; ok, chiamiamo al Maggiore, risposta “è tutto pieno, mi dispiace, se vuole a pagamento lo possiamo fare”; ok, chiamiamo Bentivoglio, risposta “non lo facciamo”; chiamiamo l’ultimo centro che fa questo esame, Ospedale di Bazzano, risposta, veramente paradossale per usare un eufemismo, “poiché lei non è seguita da noi, ma dal Sant’Orsola, non glielo possiamo prenotare perché non è seguita da noi per tutta la maternità”. Complimenti, alla faccia del servizio pubblico. A questo punto, dovendo essere eseguito entro la 13esima settimana, optiamo per la prenotazione a pagamento per l’Ospedale Maggiore.

Secondo esame Treponema pallidum anticorpi (TPHA) insieme ad altri esami del sangue. Naturalmente occorre fare prima la prescrizione dal medico curante. Si va dal medico curante presso l’ambulatorio medicina di gruppo di via dello Sport, Calderara, alle ore 18.00 di giovedì 24 maggio, in orario di ricevimento. Tutto chiuso. A questo punto, telefono al medico al cellulare il quale mi dice “sono assente, ma sono sostituito da altro collega, se ha chiuso è perché non ha visto più nessuno”; gli preciso che sono le ore 18.00 e che l’ambulatorio deve garantire reperibilità ed apertura sino alle 19.30, mi risponde “ha ragione, non so cosa dirle….”. Complimenti, alla faccia del servizio pubblico.

Ritorno l’indomani mattina, dalle 08.45 riesco ad entrare dal medico-sostituto, dopo una estenuante fila “arricchita” dagli informatori scientifici, alle ore 10.00. Nel frattempo, assisto veramente a scena per così dire indegna, ed anche qui uso un eufemismo. Toilette dell’ambulatorio chiusa con scritto cartello “bagno guasto”, gli altri pazienti mi dicono che è così da almeno 10 giorni. Un povero anziano, con evidenti necessità, bussa dal medico e gli chiede “potrebbe darmi la chiave del bagno “privato” (esiste, infatti, altro bagno per gli “addetti ai lavori”); risposta arrogante del medico “ma che chiave…se deve andare in bagno vada al bar”… Complimenti, alla faccia del servizio pubblico.

Finalmente entro, faccio fare le mie prescrizioni e poi vado al Cup della Farmacia che cortesemente mi informa che l’esame TPHA non gli risulta a sistema. Mi indica il n. 800033033 del Servizio Sanitario Regionale a cui dovrò rivolgermi per avere delucidazioni. Cosa che faccio sabato 26 maggio. Mi comunicano che questo esame viene fatto solo nel distretto Ausl di Imola (Imola, Castel San Pietro, etc. etc.). Ok, ne prendo atto e chiedo la modalità di prenotazione ed in particolare se si può prenotare in un CUP. La risposta mi agghiaccia “si, certo, ma lei deve andare in un Centro Cup del Distretto Ausl di Imola, perché da Bologna non si può…anche se Imola è sempre in provincia di BO”. Mi metto in macchina e vado a Castel San Pietro dove faccio finalmente la mia prenotazione presso l’Ospedale, dove dovremo eseguire il prelievo e successivamente tornare per il ritiro del referto. Complimenti, alla faccia del servizio pubblico… esame di prassi ed importante, che in tutto il distretto di Bologna non viene fatto, esclusiva distretto Ausl di Imola, dove si andrà tre volte (una volta per prenotare, perché dal Cup di Bologna non si può e nemmeno on line, una volta per eseguire l’esame, ed un'altra per ritirare il referto. Totale 216 km, di cui 72 (la volta dell’esame) con una donna incinta, peraltro con gravidanza a rischio. Complimenti, alla faccia del servizio pubblico

Sinceramente queste 48 ore mi hanno scioccato. Non pensavo tutto questo, qui, nel ns territorio. Veramente veramente grave. Il Bi-test (test combinato) tutto pieno, tranne Bazzano che dà una risposta (vedi sopra) alquanto singolare e che non ritengo legittima; dove sta scritto che non mi date la prenotazione perché mia moglie non è seguita da voi? L’esame TPHA solo nel distretto di Imola, con annesse peripezie per prenotarlo; l’arroganza del medico di base dinanzi ad un povero anziano che giustamente faceva notare di dover andare in bagno e che il bagno non funziona da settimane, etc, etc, etc. Dalla serie, boh, non ho parole.

Ok, personalmente ho la possibilità di fare le gite fuoriporta e di pagare per far subito un esame che va fatto entro un determinato periodo (test combinato). Ma chi non può? Chi non ha le possibilità, non solo economiche ma anche logistiche di spostarsi e peregrinare… a me sembra tutto paradossale, terribilmente paradossale. C’è qualcosa che non va….

Caro assessore Lusenti, che dirle… cerchiamo di correggere questi disservizi perché altrimenti, gioco forza, la professionalità dei medici e delle strutture che ci contraddistingue viene offuscata dai paradossali e gravi disservizi sopra descritti.

Sicuro di un intervento risolutore e rimanendo in attesa di cortese risposta,

Cordialmente

Avv. Giampiero Falzone


28 dicembre 2011
Apertura campagna tesseramento 2012 PD Lippo ed Auguri

 

 

 

           

Calderara di Reno, 28.12.2011

A tutti gli iscritti al Circolo Pd di Lippo

Loro indirizzi

È iniziato il tesseramento PD per l’anno 2012

Carissimo/a,

il tesseramento è fondamentale per la vita del Circolo: senza l’adesione e la fiducia attiva dei cittadini non sarà possibile avere l’energia necessaria per rinnovare il sistema politico e ricostruirlo, per contrastare le forze di conservazione che impediscono lo sviluppo di un nuovo modo di fare politica più vicino ai cittadini e non più orientato ad acquisire solo poltrone e potere. Inoltre, l’attività politica di chi ogni giorno si impegna nel PD, con grande dispendio di energie, tempo e risorse, è mossa solo da tanta passione ed amore per questo nostro territorio, ed è sempre esclusivamente su base volontaria. Né il segretario comunale, né il tesoriere, né alcun tesserato del nostro Circolo percepisce alcuna indennità o stipendio dal PD. Ma occorre sostenere molte spese per far vivere il Circolo e sostentare il partito a livello provinciale, e la principale fonte di autofinanziamento è proprio il tesseramento.

Per questo ti chiedo di rinnovare la tua adesione al PD per dare sempre di più forma ad una alternativa di governo. Dobbiamo essere pronti a raccogliere questa grande responsabilità, oggi più che mai, con un Paese in forte difficoltà. Certo della tua sensibilità, ti chiedo un aiuto ad individuare persone, giovani e non, a cui proporre per la prima volta l’iscrizione al PD. Sarà possibile aderire o rinnovare la tessera direttamente nella sede del ns circolo, presso la Casa del Popolo di Lippo, in via Crocetta, nelle giornate sottoindicate (per ulteriori informazioni contattare Giancarlo Vignoli, cell. 340/0784793).

Colgo l’occasione, poi, per fare a tutti, a nome del ns circolo, i più sinceri auguri di serenità e di speranza per l’anno nuovo. Sì, auguri di speranza, proprio quella che hanno perso molte famiglie: ai giovani in attesa di un lavoro, a quelli che il lavoro non lo hanno più, ai pensionati dal basso reddito, a quelli che in pensione non riescono proprio ad andarci, a chi non riesce a pagare la casa, a chi la casa non ce l’ha. Auguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangue Auguri al Governo affinché trovi le soluzioni per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangue.

INSIEME ce la faremo, perché un grande Paese merita un futuro migliore!!!Auguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangueAuguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangueAuguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangueAuguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangueAuguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sanguerati onesti che credono nel nostro Paese…

Auguri di speranza (perché molti ci hanno addirittura rinunciato) per un 2012 in cui all'indigeribile spread si sostituisca magari un più gradevole spritz, e dall'inquietante bond si ritorni all'avvincente e più rilassante James Bond.

Auguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangue.Auguri al governo, affinché trovi le soluzioni migliori per non costringerci a parlare solo di mercato, di oscure finanze internazionali, di lacrime e sangue

Il Segretario del Circolo Pd di Lippo

Giampiero Falzone

 

Giorni ed orari apertura Circolo per tesseramento (Casa del Popolo LIPPO)

 


Giorno

Orario

Lunedì 09.01.2012

20.00-21.00

Sabato 14.01.2012

15.00-18.00

Domenica 15.01.2012

09.30-11.30

Lunedì 16.01.2012

20.00-21.00

Sabato 21.01.2012

15.00-18.00

Domenica 22.01.2012

09.30-11.30

Lunedì 23.01.2012

20.00-21.00

Sabato 28.01.2012

15.00-18.00

Domenica 29.01.2012

09.30-11.30

Lunedì 30.01.2012

20.00-21.00


13 giugno 2011
Referendum: Ha vinto la Democrazia, la Libertà, il Diritto, l'Uguaglianza e la Repubblica Italiana!
A Calderara di Reno affluenza al 71,97%, un bellissimo risultato, merito di TUTTI.
Ha vinto la Democrazia, la Libertà, il Diritto, l'Uguaglianza e la Repubblica Italiana!
Giampiero Falzone
Segretario Pd Lippo di Calderara


"E' stato un referendum sul divorzio. E cioè tra il governo e il Paese...Non ho bisogno di sottolineare l'enormità del dato, dopo 16 anni che il quorum non veniva raggiunto"
conferenza stampa di 
Pierluigi Bersani

sfoglia dicembre